15. “Quando cresco, voglio essere l’assistente di un astronauta”

Jake Halpern ha fatto uno studio molto accurato sugli studenti della scuola superiore. Il risultato più preoccupante è questo:

“Quando crescerai, quali dei seguenti lavoratori ti piacerebbe fare?”

  • Il capo di una grande azienda come General Motors.
  • Un Navy SEAL (forze speciali d’élite della U.S. Navy, la marina militare degli Stati Uniti)
  • Un senatore degli Stati Uniti
  • Il rettore di una grossa università come Harvard o Yale.
  • L’assistente personale di un cantante o attore molto famoso

I risultati:

Tra le ragazze, i risultati sono i seguenti: 9,5% ha scelto “il capo di una grande azienda come General Motors”; 9,8% ha scelto “un Navy SEAL”; 13,6% ha scelto “un senatore degli Stati Uniti”; 23,7% ha scelto “il rettore di una grossa università come Harvard o Yale”; e il 43,4% ha scelto “l’assistente personale di un cantante o attore molto famoso”.

È giusto notare che questi ragazzi erano d’accordo con il fatto di non essere famosi; erano felici di essere l’assistente di qualcuno che stava vivendo una vita da sogno.

È questo tutto ciò che di meglio riusciamo a fare? Abbiamo creato un sistema scolastico da miliardi di dollari, con milioni di studenti, che dura 16 anni che prende le persone migliori e più brillanti e spegne i loro sogni, alle volte così sul nascere tanto da non essere neanche articolati? Il risultato della nostra industria scolastica per le masse è una legione infinita di assistenti?

Il tempo di spegnere i sogni deve finire. Stiamo affrontando una emergenza notevole, che non è solo economica ma è anche culturale. Il tempo di agire è ora, e la persona che deve fare qualcosa sei tu.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on Pinterest