87. Nascondersi?

Fa parte della natura umana evitare le responsabilità, evitare di assumersi delle responsabilità per poi essere gli unici a venir puniti dal capo del villaggio. E perché no? Questo è un atteggiamento rischioso, ed è stato creato milioni di generazioni fa.

La sfida sta nel fatto che l’economia delle connessioni richiede persone che non si nascondano, e punisce tutti gli altri. Risaltare e lottare per qualcosa sono gli attributi di un leader, e l’iniziativa è ora l’unico atteggiamento che genera risultati.

Ma siamo intelligenti, e la nostra amigdala e il nostro primitivo cervello di lucertola (l’autore usa “primitive lizard brain”) vedono un modo per sfruttare i grandi sogni col fine di evitare le responsabilità. Se il sogno è grandissimo, riceviamo applausi dai nostri amici e dai nostri insegnanti, ma allo stesso tempo essi si nascondono perché, naturalmente, il sogno non si realizzerà mai, le audizioni non avranno successo, le telecamere non si azioneranno, la palla non verrà passata, e noi non saremo mai messi alle strette.

La scuola ha bisogno di metterci alle strette. Sempre di più ha bisogno di premiare gli studenti che vogliono essere isolati. Imparare a sopravvivere a quei momenti, e poi sentirsi costretti a provarli di nuovo: questo è il solo modo per sfidare la lucertola.

The lights go out and it’s just the three of us. You me and all that stuff we’re so scared of – (Bruce Springsteen)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on Pinterest